HomeSiciliaMotoStradeArchivio foto SiciliaEventi & raduniNewsLibri
UsatoMercatino ricambi & accessoriI blogGli albumLink a siti amiciGuestbook
User: Password:    Registrati  -   Hai dimenticato i dati?
Livello superiore: Strade

A 29 autostrada Palermo - Trapani - Mazara del Vallo


La punta occidentale della Sicilia ha una natura più aspra e, se vogliamo, selvaggia. La A29 che la collega con Palermo e col resto del sistema autostradale siciliano l’ha avvicinata molto al resto dell’isola, integrandola.
Non so bene il perché, ma questo tratto di autostrada mi ha sempre annoiato più di qualsiasi altro sul territorio siciliano, anche di quelli che più conosco a memoria. Ed in effetti a ben guardare un vero motivo non c’è, immersa com’è in verdi campagne, spesso fiancheggiata da ombrose file di alberi e sede – come tutta questa zona – di spettacolari tramonti.
Ad analizzarla superficialmente su una cartina magari non lo si direbbe, ma ha un’estensione di 190 km e una caratteristica di cui tenere scrupolosamente conto: è sprovvista di aree di servizio. Quindi conviene avere il serbatoio pieno prima di immettercisi, pena il dover controllare tutte le uscite alla ricerca di un distributore segnalato vicino ad un centro abitato.
A sud inizia dalla città di Mazara del Vallo, ma può capitare di prenderla in prossimità di Castelvetrano, provenendo dalla SS115 di Sciacca e Agrigento. Di qui sale verso nord tagliando vigneti che in ottobre riempiono l’aria di un forte odore di mosto, soprattutto in prossimità dello svincolo per Salemi. Prima di arrivare a quello di Alcamo, invece, ecco presentarsi la diramazione (A29 dir) per Trapani e l’aeroporto di Birgi, passando tra l’altro per il sito di Segesta.
Se invece si prosegue verso Palermo, o si proviene proprio da Trapani, la A29 regala qualche piacevole scorcio sul Golfo di Castellammare e poi, superato l’aeroporto di Punta Raisi, su quello di Carini. Prima di giungere al capoluogo di regione, in prossimità dell’uscita di Capaci, due monoliti ricordano la strage in cui persero la vita Giovanni Falcone e gli uomini della sua scorta.






Google
 
Web www.siciliaemoto.it


Sviluppato da Tekno Solutions